Fondazione Arena, M5S: «per Sboarina vittoria di Pirro»

La capogruppo del Movimento 5 Stelle nel consiglio comunale di Verona Marta Vanzetto  interviene sul consiglio d’indirizzo della Fondazione Arena che ha sancito una tregua tra il sindaco Federico Sboarina e la sovrintendente Cecilia Gasdia. «Il sindaco chiama vittoria? – scrive la Vanzetto in un comunicato -. E’ la vittoria di Pirro. La giostra delle poltrone consegna nelle mani di De Cesaris le deleghe per attuare il piano di risanamento, piano che fino ad oggi non ha visto la luce nonostante i vari proclami. Il Movimento 5 Stelle invita i dirigenti e la Sovrintendente ora spodestata a promuovere le necessarie azioni di recupero del credito milionario che Fondazione vanta nei confronti del Comune di Verona per il mancato versamento del denaro necessario allo svolgimento delle attività.

«Tale invito non è di matrice squisitamente politica – prosegue la Vanzetto – bensì formale, in quanto produrremo quanto prima una segnalazione alla Corte dei Conti ed al Ministero. Il Comune di Verona deve a Fondazione Arena quasi 9 milioni di euro relativi al museo Amo e per la logistica  dell’Anfiteatro Arena. Nel 2018 l’Amministrazione non ha contribuito in alcun modo. Ho personalmente incontrato il ministro e gli uffici competenti nei giorni scorsi – conclude Vanzetto – ed è evidente a tutti che a fronte di un governo che contribuisce annualmente per 11 milioni di euro, l’atteggiamento del Comune di Verona risulti ancora di più irresponsabile e illegittimo. La Fondazione Arena non è un ufficio di collocamento, ma un bene prezioso per tutta la comunità veronese».

(Ph. Facebook – Marta Vanzetto)

Tags: ,

Leggi anche questo