Venezia, cameriera discriminata: «sei nera? Fai schifo ai clienti»

Una giovane haitiana residente da anni a Spinea (Venezia) ,tanto da aver preso un po’ l’accento veneto, Judith Romanello, ha pubblicato su Facebook una video denuncia in cui racconta un grave episodio di discriminazione accadutole a Venezia. «Ero in città per cercare lavoro – racconta – e a un certo punto vedo un annuncio di ricerca cameriera su “Subito.i”t. Contatto il titolare – prosegue Judith – e vado ad incontrarlo. Ma appena mi vede fa una faccia impressionante e dice “ah, ma sei nera? Guarda, non è cattiveria, ma io non voglio persone di colore perché potrebbe far schifo ai miei clienti, potrebbe fargli schifo che tocchi i loro piatti. E se n’è andato. Ci son rimasta di merda».

«Gli italiani non sono tutti così – spiega Judith – . Anch’io sono italiana, piaccia o meno. Che poi ci siano dei deficienti che mi dicono no, tu non sei italiana perché sei nera, sono solo cazzate. Non siamo in apartheid. Siamo nel 21esimo secolo, il datore di lavoro dovrebbe vergognarsi, fa schifo».  Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro una volta appresa la notizia non ha mancato di far avere a Judith la sua solidarietà, scrivendo su Twitter:« cara Judith ti chiedo ufficialmente scusa a nome della città per questo episodio vergognoso. Farò di tutto per cercare di rintracciare questo cretino patentato».

(Ph. Facebook – Judith Romanello)

Tags: , ,

Leggi anche questo