Allarme miopia, giovani a rischio: ecco perché e cosa fare

In Italia 15 milioni di persone soffrono di miopia: una su quattro. Un trend in crescita, anche a causa dei dispositivi elettronici: computer, smartphone e tablet. La dottoressa Grazia Pertile, direttore dell’Unità Operativa di Oculistica dell’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar (Verona), spiega che studi recenti mostrano che «la prevalenza della miopia all’età di 9 anni è già del 12%. Aumenta del 18% circa a 15 anni e raggiunge il 24% in età adulta».

Intervistata da Valentina Dardari sul Giornale, Pertile suggerisce due consigli fondamentali per ridurre il rischio di miopia nei più piccoli: «far stare almeno un’ora al giorno i bimbi all’aria aperta, perché questo costringe l’occhio a utilizzare anche il campo visivo periferico, cosa molto importante, considerando che passano 6-8 ore al chiuso sui banchi di scuola». In secondo luogo, «utilizzare cellulari, pc e tablet, così come i libri, a distanza maggiore di 30 centimetri dagli occhi».

(Ph. Shutterstock)

Tags: ,

Leggi anche questo