Burioni: «non vaccinarsi è come guidare ubriachi»

Il virologo Roberto Burioni è stato intervistato ieri sera da Fabio Fazio nel programma di Rai1 “Che tempo che fa” ed è tornato su un tema a lui caro e che gli è costato anche minacce di morte, quello dei vaccini. «Il virus più pericoloso è quello dell’ignoranza e del pregiudizio – ha detto. – Vaccinare se stessi e i propri figli è un gesto di responsabilità sociale, come non guidare ubriachi. Le case farmaceutiche – ha aggiunto – guadagnerebbero di più senza vaccini».

(Ph. Raiplay.it)

Leggi anche questo