Soffiate a Galan, carabiniere condannato

Franco Cappadona, ex comandante del nucleo di polizia giudiziaria in Procura a Padova, competente per i reati contro la pubblica amministrazione, è stato condannato a due anni e cinque mesi per rivelazione di segreto d’ufficio e favoreggiamento aggravato.

Nel 2013, prima dello scandalo Mose, Cappadona avrebbe informato l’allora governatore del Veneto Giancarlo Galan (in foto) delle indagini a suo carico, attraverso la consigliera regionale Regina Bertipaglia. La telefonata, però, venne intercettata.

Durante il processo, Galan aveva ammesso la frequentazione: «Cappadona era un esponente molto ascoltato in questo palazzo di giustizia. In quell’anno avevano arrestato la mia segretaria… Volete che non pensi che stanno indagando su di me?».

Fonte: Fatto Quotidiano
(Ph. Giancarlo Galan / Facebook)

Tags: , ,

Leggi anche questo