Invasione di cimici: come liberarsene e tenerle lontane

Oltre ad essere la nemica numero uno degli agricoltori (si calcolano solo in Veneto danni superiori al 30% soprattutto negli alberi di pesche, albicocche, pere, mele e kiwi, ideali per deporre le uova), le cimici sono diventate una vera e propria ossessione anche per i privati cittadini che si vedono le case completamente invase da questi insetti piuttosto fastidiosi, soprattutto per la puzza caratteristica. Questo proliferare delle cimici è sicuramente dovuto al clima e all’innalzamento delle temperature ma non è da sottovalutare il fatto che questi insetti non abbiamo antagonisti naturali, cioè non esistono altri animali che se ne cibano tenendo sotto controllo il loro numero.

Ecco alcuni consigli per evitare di ritrovarsele in casa. Cercare di munirsi di zanzariere, mettere reti anti-insetto agli altri possibili “ingressi” come i comignoli dei camini e sigillare crepe e fessure. Controllare meticolosamente i panni stesi prima di portarli all’interno dell’abitazione. Tenere bulbi di aglio, piante di menta o erba gatta, tutti ottimi deterrenti per questi insetti, sui davanzali delle finestre. Stare attenti invece alle foglie dei pomodori, luogo prediletto dalle cimici per depositare le uova, e le piante di basilico, questi insetti adorano il suo profumo.

Se le cimici sono già dentro casa si può ricorrere ai più classici insetticidi oppure a rimedi naturali. Questi ultimi possono essere vapore o acqua calda e sapone. Anche il ghiaccio spray è un ottimo modo per stordirle e, una volta a terra, usare l’aspirapolvere per raccoglierle in modo da evitare sgradevoli odori o macchie nel pavimento.

Tags: ,

Leggi anche questo