Sindaco Longarone: «Vajont come Genova, cattiva gestione»

16:00 – Il sindaco di Longarone e presidente della provincia di Belluno, Roberto Padrin, durante il suo intervento alla cerimonia di commemorazione delle vittime del Vajont si è chiesto: «dobbiamo sempre arrivare a questo dopo aver pianto la morte di vite umane innocenti?». Il riferimento va chiaramente al ponte Morandi crollato a Genova l’agosto scorso.

«Due anni fa eravamo qui a ricordare le vittime e la distruzione provocate dal drammatico terremoto che aveva colpito il Centro Italia. Oggi quelle del tragico crollo del ponte a Genova. Un altro esempio di cattivo governo della “cosa pubblica”, dell’incapacità di comprendere il pericolo, di controllo, di prevenzione, ma soprattutto colmo di omissioni e di mancato rispetto delle regole».

Padrin ha inoltre aggiunto di essere d’accordo con chi parla di Genova come di un altro Vajont«le dinamiche gestionali, infatti – ha concluso – sono sempre le stesse, piene di “oscurità”. Noi siamo più che mai vicini alle famiglie colpite dalla perdita dei loro cari in quello sciagurato crollo, che doveva essere evitato». (Fonte: Ansa – 14:53)

Tags: , ,

Leggi anche questo