Falsi profili delle colleghe su sito hard, vicentino nei guai

Un 35enne vicentino è finito nei guai per aver pubblicato su un sito di incontri hard dei finti profili delle colleghe di lavoro, con tanto di foto rubate dai social network e numeri di telefono privati. Le 15 colleghe hanno iniziato a essere tempestate di chiamate e messaggi da sconosciuti che chiedevano di incontrarle. In breve tempo, le vittime della “bravata” hanno capito che c’era un solo responsabile e hanno messo alle strette il collega, costringendolo ad ammettere le sue responsabilità.

Ora l’uomo è indagato per violazione della privacy e rischia di finire a processo, anche se – come scrive Diego Neri sul Giornale di Vicenza a pagina 14 – si sarebbe detto pronto a risarcire le donne, per ottenere il ritiro della denuncia. Il movente resta al momento sconosciuto, ma l’ipotesi è che il vicentino abbia organizzato una vendetta dopo aver visto respinte le sue avance.

(Ph. Shutterstock)

Tags: ,

Leggi anche questo