Spaccate a Padova, arrestato tunisino irregolare

14:05 – Nella notte scorsa il presunto autore delle spaccate che hanno tenuto sotto scacco Padova per mesi è stato arrestato: si tratta di un tunisino 40enne irregolare. Secondo gli elementi raccolti dagli investigatori, a Torch Ammor Ben Lazhar sono riconducibili una parte delle oltre trenta spaccate compiute in centro a Padova dalla primavera scorsa ad oggi. All’interno della sua abitazione, intestata alla sorella, i carabinieri avrebbero trovato articoli di abbigliamento, pelletteria e biciclette che potrebbero essere state rubate dal tunisino nel corso delle spaccate. L’uomo era già stato arrestato il 9 febbraio del 2014 per una spaccata in centro. Doveva essere espulso ma all’epoca non era stato possibile riportarlo in Tunisia perché il paese non lo aveva individuato nelle proprie anagrafi. Ora la polizia sta cercando un altro uomo che potrebbe essere responsabile, insieme al tunisino, di altri colpi ai negozi.

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha commentato: «un tunisino di 40 anni, clandestino e pluripregiudicato, è stato fermato dalla polizia perché sospettato di aver messo a segno decine di colpi nel centro di Padova. Fuori dall’Italia questi delinquenti! E avanti col piano di rafforzamento degli organici di polizia, carabinieri, guardia di finanza e vigili del fuoco. A Padova, in Veneto e in tutte le questure d’Italia. Grazie alle forze dell’ordine e un abbraccio ai padovani. Per i criminali è finita la pacchia!». (Fonte: Ansa – 12:59)

Tags: , , ,

Leggi anche questo