Tweet sessisti, bufera su amico di Di Maio piazzato al ministero

A sganciare la bomba è stato L’Espresso: il settimanale di inchiesta è risalito a vari tweet sessisti pubblicati da Enrico Esposito (in foto), avvocato amico del vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio nominato vice capo dell’ufficio legislativo del Ministero dello Sviluppo Economico. Nei messaggi incriminati, pubblicati tra il 2013 e il 2016, Esposito, ex compagno di università del ministro del Lavoro, si lascia andare a insulti omofobi e sessisti: definisce l’onorevole di Forza Italia Micaela Biancofiore «una mignotta in quota rosa», attacca la showgirl Melissa Satta, gli stilisti Dolce e Gabbana, l’ex parlamentare Vladimir Luxuria («dovrebbe andare in galera, non in parlamento»), ed elargisce “perle di saggezza” sui gay, o meglio, i «ricchioni». Gli utenti di Twitter hanno subito preso d’assalto l’avvocato dipendente del Mise, che è corso ai ripari bloccando il suo profilo social. Troppo poco e troppo tardi: i tweet, pubblici, ormai erano stati copiati e stanno facendo il giro del web.

(Ph. Enrico Esposito / Linkedin)

Tags:

Leggi anche questo