Mirabilia, a Pavia “Borsa Internazionale Turismo Culturale”

Ieri in occasione di TTG Travel Experience in Fiera di Rimini si è svolta la presentazione dell’associazione nazionale Mirabilia che mette in collegamento i “gioielli” storici, culturali, ambientali, i luoghi riconosciuti dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità, quelli meno conosciuti dal pubblico nazionale ed internazionale. Una rete strutturata, che coinvolge oggi 17 Camere di Commercio in Italia, Bari, Benevento, Caserta, Crotone, Genova, Matera, Messina, Molise, Pavia, Perugia, Potenza, Riviere di Liguria, Sassari, Sicilia Orientale, Udine, Venezia Giulia, Verona e Unione Italiana delle Camere di Commercio. Sono intervenuti Vito Signati, Coordinatore Associazione Mirabilia Network; Franco Bosi, Presidente della Camera di Commercio di Pavia nonché Vicepresidente di Mirabilia e Paolo Audino, Travel, Lifestyle & Innovation Exhibitions Director Italian Exhibition Group S.p.A.

Con l’occasione è stata presentata anche la settima edizione di “Borsa Internazionale del Turismo Culturale” che sarà in programma a Pavia dal 26 al 27 ottobre al Palazzo Esposizioni. In questa sede si svolgeranno gli incontri B2B tra 250 operatori e 90 buyers internazionali del settore turismo e food & drink. «Si tratta di una grande opportunità per promuovere l’attrattività del territorio e per far conoscere le eccellenze culturali, storiche, naturalistiche ed enogastronomiche di cui la provincia è ricca – afferma Bosi, Presidente Camera di Commercio di Pavia e Vicepresidente Mirabilia – Un progetto di marketing territoriale che fa leva sulla rete perché mette in circolo contatti, conoscenze e competenze e che rimane la vera chiave del successo. Ed è stato proprio questo il punto di forza su cui abbiamo basato anche l’organizzazione della Borsa, la collaborazione e la rete con le istituzioni del territorio tra cui, in particolare, il Comune e l’Università e gli operatori locali che mi sento di ringraziare per la disponibilità. Insieme si vince».

«Queste iniziative rappresentano per Mirabilia un importante momento di incontro business, una grande opportunità per presentare l’eccellenza della nostra Italia ad una platea internazionale diventata sempre più esigente – spiega Signati, Coordinatore Associazione Mirabilia Network – che cerca nell’offerta di un territorio, non solo un luogo da visitare, ma soprattutto un luogo dove “emozionarsi”, dove realizzare un’esperienza indimenticabile, alla scoperta di storia, tradizione, sapori. Attraverso Mirabilia vogliamo essere il “braccio operativo” per progettare
insieme programmi turistici dedicati, per trovare insieme in un’ottica di sinergie, in un mondo sempre più connesso, nuove soluzioni per rendere sempre più protagonisti i “siti gioiello” del nostro paese».

In concomitanza con la “Borsa Internazionale del Turismo Culturale” si svolgerà anche la terza edizione di Mirabilia Food&Drink, un evento B2B nel settore food & drink riservato a 10 imprenditori di ciascuno dei territori MIRABILIA, che possono vantare la candidatura o la titolarità di un sito materiale riconosciuto come bene patrimonio dell’umanità dall’UNESCO e a circa 40 buyers provenienti da area europea e da Stati Uniti, Canada e Giappone selezionati da ICE-Agenzia, ente partner di Mirabilia.

(Foto: da sinistra a destra Franco Bosi e Vito Signati)

Tags:

Leggi anche questo