Sanità, Veneto investe 73 milioni: «un’impresa dopo 7 anni di tagli»

Con una delibera approvata nell’ultima seduta, la giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore alla Sanità Luca Coletto, ha dato il via libera a una vasta operazione di finanziamento per investimenti e acquisti negli ospedali per un totale di 73 milioni 666 mila 514 euro. Di questi, 67 milioni 132 mila 237 euro costituiscono il pacchetto di investimenti 2018 a tutte le Ullss e Aziende Ospedaliere, assegnati all’Azienda Zero e da questa già erogabili; 6 milioni 534 mila 277 euro riguardano autorizzazioni per investimenti e service nelle Ullss 1 Dolomiti, 2 Marca Trevigiana, 5 Polesana, 6 Euganea, 8 Berica. Tutti i progetti hanno superato il vaglio della Commissione Regionale per l’Investimento in Tecnologia ed Edilizia – CRITE.

«E’ il coronamento di un lavoro certosino di raccolta e verifica delle necessità d’investimento in tutte le strutture del territorio – fa notare Coletto – al termine del quale riusciamo a immettere ingenti fondi freschi per far crescere ancora dotazioni e strumenti da utilizzare per curare ancor meglio i pazienti e mettere i medici nelle migliori condizioni per farlo. Veniamo da sette anni di tagli lineari che ci hanno appioppato indiscriminatamente, senza alcun accenno all’applicazione dei costi standard, i governi Monti, Letta e Renzi. Dico quindi con orgoglio che reperire questi fondi è stata un’impresa, che pure non si fermerà qui, perché ogni anno arriveranno nuovi investimenti nella sanità veneta: è una scelta rispetto alla quale non torneremo mai indietro».

I 67 milioni 132 mila 237 euro riguardano 45 progetti, così distribuiti:

Ulss 1 Dolomiti: base Hems di Pieve di Cadore (1.024.676); tac 128 slice per Ospedale di Belluno (567.300); acquisto ecografi (909.374); attrezzature per la nuova piastra operatoria di Feltre (2.959.654); progetto “tutti insieme per il cuore” (397.000) – TOTALE 5.858.004 EURO.

Ulss 2 Marca Trevigiana: acceleratore lineare per l’ospedale di Treviso (2.000.000) – TOTALE 2.000.000 EURO.

Ulss 3 Serenissima: restauro della facciata del Padiglione “Mendicanti” (1.660.823) – TOTALE 1.660.823 EURO.

Ulss 4 Veneto Orientale: acquisto di ecografi (484.382) – TOTALE 484.382 EURO.

Ulss 5 Polesana: acquisto di ecografi (621.621); tac 128 slice e 64 slice per ospedale Rovigo (915.000); tac 16 slices per ospedale Trecenta (231.800); angiografo biplano per ospedale Rovigo (993.558) – TOTALE 2.761.980 EURO.

Ulss 6 Euganea: ristrutturazione dei locali del Centro Polifunzionale di Este (301.000); installazione di nuovi macchinari per il polo provinciale di lavorazione del sangue dell’ospedale di Piove di Sacco (105.000); tac 64 slices per l’ospedale S.Antonio di Padova (347.700); acquisto ecografi (2.542.942) – TOTALE 3.296.642 EURO.

Ulss 7 Pedemontana: adeguamento ospedale di Asiago (7.700.000); tac 128 slices per l’ospedale di Bassano (567.300); risonanza magnetica 1,5 tesla per l’ospedale di Santorso (951.490); acquisto ecografi (660.675); revisione operativa e ristrutturazione del pronto soccorso dell’ospedale di Bassano (1.000.000) – TOTALE 10.879.465 EURO.

Ulss 8 Berica: tac 128 slices per l’ospedale di Vicenza (567.300); tac 64 slices per l’ospedale di Arzignano (347.700); angiografo radiologico (594.791); ecografi (1.226.839) – TOTALE 2.736.631 EURO.

Ulss 9 Scaligera: acceleratore lineare per l’ospedale di Legnago (1.700.000); tac 64 strati per l’ospedale di San Bonifacio (347.700); tac 64 strati per l’ospedale di Legnago (347.700); risonanza magnetica 1,5 tesla per l’ospedale di San Bonifacio (951.490); angiografo cardiologico per l’ospedale di Legnago (574.705); attrezzature e arredi per l’ospedale di Villafranca (2.992.927) – TOTALE 8.015.751 EURO.

Azienda Ospedaliera di Padova: sistemi di neurostimolazione per il parkinson e per la chirurgia dell’epilessia (915.000); sistemi per il pompaggio centrifugo del sangue (146.400); elettrocardiografi (893.040); 3 monitor spectrum circolazione extracorporea per cardiochirurgia (170.190); ecografi (1.108.261); aggiornamento per risonanza magnetica 3T di neuroradiologia (374.174); tac 128 slices e 64 slices (915.000); risonanza magnetica 1,5 tesla (951.490) – TOTALE 5.473.555 EURO.

Azienda Ospedaliera di Verona: attrezzature per l’ospedale della donna e del bambino, adeguamento nuove aree dell’ospedale Borgo Roma e Geriatrico

(23.120.000); centralizzazione dell’allestimento dei farmaci antiblastici (845.00) – TOTALE 23.965.000 EURO.

I 6 milioni 534 mila 277 euro che riguardano autorizzazioni per investimenti e service sono così distribuiti.

Ulss 1 Dolomiti: autorizzazione al progetto “tutti insieme per il cuore” (748.382) e autorizzazione all’accettazione della donazione da parte di un privato di una unità farmaci antiblastici (600.000)

Ulss 2 Marca Trevigiana: autorizzazione per la procedura per la fornitura di un sistema automatico di estrazione degli acidi nucleici DNA/RNA, di un sistema per la ricerca degli anticorpi anti piastrine, di un sistema per la tipizzazione Hla (538.195,65 euro).

Ulss 5 Polesana: autorizzazione al progetto di miglioramento tecnologico delle attrezzature di area critica emergenza-urgenza (3.095.000).

Ulss 6 Euganea: autorizzazione alla fornitura di un laser ad olmio ad alta potenza per l’urologia dell’ospedale S.Antonio di Padova (273.000).

Ulss 8 Berica: autorizzazione di gara per la fornitura di sistemi per l’analisi immunofenotipica mediante citometria a flusso (533.700).

Tags: ,

Leggi anche questo