Sgarbi contro Di Maio: «non è un problema politico, ma psichiatrico»

Un Vittorio Sgarbi furioso quello che è intervenuto in Aula sulle presunte manipolazioni del contenuto del dl Fiscale denunciate da Luigi Di Maio ieri sera a Porta a Porta. «E’ ministro di due ministeri e non sa che i poteri sono tre: legislativo, esecutivo e giudiziario. Non c’è bisogno di rivolgersi alla magistratura per difendere le scelte legittime del governo, la magistratura non deve entrare nelle scelte del governo. Se poi, come è già accaduto, Di Maio vota a sua insaputa, sarà un problema psichiatrico e non politico. Di Maio torni a scuola e si trovi un vero lavoro che non ha mai avuto», ha concluso.

Tags:

Leggi anche questo