Pallavolo femminile stellare, in finale grazie alla padovana Egonu

Impresa della pallavolo femminile azzurra che ha guadagnato la finale del mondiale giapponese battendo la Cina in una partita al cardiopalma. Nonostante sia stata una vittoria di squadra, la protagonista assoluta della nazionale è Paola Egonu, nata a Cittadella (Padova), cresciuta a Galliera Veneta, classe 1998. Ha iniziato a giocare a pallavolo a 12 anni e già nel 2012 si fa notare entrando a far parte del Club Italia, il “cantiere” delle campionesse della nazionale. Attualmente gioca per l’Agil Novara.

Talento da vendere e forza fuori dal comune, la giovane di origini nigeriane è alta 189 centimetri ed è in grado di schiacciare a 3 metri e 44 cm dal suolo e superare i 100 km/h con un attacco. Ha conquistato il titolo di top scorer dell’intera competizione con i suoi 45 punti. Ma ha fatto di meglio: nel 2016-17 realizza 46 punti in una sola partita, stabilendo il record assoluto di sempre in A1.

Fonte: Skysport

Ph: Twitter @zaiapresidente

Tags: ,

Leggi anche questo