L’appello di Zaia: «aiutiamo Agordino, fate qui settimane bianche»

15:14 – Il presidente del Veneto Luca Zaia lancia un appello dopo i danni ingenti provocati dal maltempo dei giorni scorsi. «Non lasciate solo l’agordino, fate qui le settimane bianche, gli impianti di risalita sembrano a posto, queste terre non diventino lande deserte».

Inoltre Zaia chiede al premier Giuseppe Conte di procrastinare il pagamento delle tasse per i territori che non possono organizzarsi. «Si faccia la canonica proroga, come per Liguria, Calabria, o Sicilia, alcune zone sono impossibilitate a fare gli adempimenti. Oggi parte una lettera dove presenterò la situazione pesante del Veneto. Successivamente presenteremo il dossier e chiederemo interventi. Quelli finanziari li andremo a quantificare, ci sono misure auspicabili in questa fase sulle quali far mente locale. Stiamo redigendo un dossier, fotografico soprattutto, raccogliendo tutte le immagini possibili, perchè dopo due o tre giorni i veneti puliscono e dunque non sanno documentare i danni che hanno avuto».

Zaia ha aggiunto poi un appello agli istituti bancari, chiedendo di sospendere per gli alluvionati il pagamento delle rate dei mutui: «trovino le modalità di differire i pagamenti, escano sul mercato con prodotti ad hoc per aiutare gli alluvionati. Gli istituti di credito siano al nostro fianco. Il territorio ha bisogno di un atto di clemenza, 4-6 mesi di abbandono della rata del mutuo da pagare, e poi escano con pacchetti ad hoc a tassi minimi o anche zero per dare una mano a ripartire». (Fonte: Ansa – 13:28)