Tù sì que vales, il rap contro i bulli commuove i giudici [VIDEO]

Ha commosso tutti i giudici del programma Mediaset “Tù sì que vales” l’esibizione del 22enne Marco Baruffaldi, ragazzo con la sindrome di down che ha cantato un rap contro il bullismo.«Ci sono anch’io a questo mondo, la mia diversità è la mia qualità. Non giudicare il mio corpo anche se è un po’ storto» sono alcuni dei versi che sono piaciuti molto ai giudici. Poi Marco ha anche letto una poesia da lui scritta e dedicata alla madre morta. A quel punto i giudici non sono riusciti a trattenere le lacrime. Particolarmente commossi Maria De Filippi e Gerry Scotti.

Tags:

Leggi anche questo