Boeri: «Inps fondato da Mussolini? Bufala»

Il presidente dell’Inps Tito Boeri, a margine di un convegno organizzato per celebrare i 120 anni dall’istituzione, ci ha tenuto a sottolineare che «l’Inps non è nato durante il fascismo». Nel sito dell’istituto di previdenza sociale, infatti, si legge che la nascita risale al 1898 con la creazione della Cassa Nazionale di previdenza per l’invalidità e la vecchiaia degli operai. Si trattava di un’«assicurazione volontaria integrata da un contributo di incoraggiamento dello Stato e dal contributo anch’esso libero degli imprenditori». Nel 1919 l’iscrizione alla Cassa diventa obbligatoria. Vent’anni dopo, il regime promuove varie misure previdenziali, tra cui le assicurazioni contro la disoccupazione, gli assegni familiari e la pensione di reversibilità. La pensione sociale, tuttavia, è istituita solo nel 1969, ovvero a 24 anni dalla morte di Mussolini.

Ph: Niccolò Caranti/Wikipedia

Tags: ,

Leggi anche questo