Manovra, Boeri attacca: «è maschilista»

Il presidente dell’Inps Tito Boeri critica la manovra finanziaria del governo. Questa volta sotto accusa non ci sono i numeri, ma la questione femminile. «C’è un segnale di maschilismo anche in questa legge di bilancio – ha dichiarato – nel momento in cui va a dire manteniamo le differenze di età nell’accesso alle pensioni per uomini e donne, e va a non rifinanziare il congedo di paternità che era uno strumento molto importante per promuovere un’uguaglianza di opportunità. C’è poca attenzione – aggiunge – da parte di coloro che si definiscono populisti verso la problematica femminile. È significativo – conclude – che nell’atteggiamento di estrema attenzione alle istanze popolari, nella volontà di rappresentare direttamente il popolo ci sia una rappresentazione che è molto maschilista di queste necessità che verrebbero dal basso».

(Fonte: Huffingtonpost)

(ph: Niccolò Caranti – Wikimedia)

Tags: