Condannato per ‘ndrangheta sequestra 4 persone, poi si arrende

Momenti di panico in una frazione di Reggio Emilia, Pieve Modolena, dove Francesco Amato sta tenendo in ostaggio 5 persone in un ufficio postale. L’uomo era stato condannato a 19 anni per ‘Ndrangheta nel’ambito dell’operazione “Aemilia”. L’uomo, che era irreperibile, ha fatto irruzione alle poste facendo uscire tutte le persone tranne il personale, tra cui la direttrice. «Vi ammazzo tutti, voglio parlare con Salvini» avrebbe detto. Il suo scopo era ottenere una riduzione di pena. Dopo 8 ore si è arreso e ha liberato gli ostaggi. Mentre veniva portato via i suoi parenti hanno inveito contro le forze dell’ordine.

(Fonte: Ilmessaggero)

Tags:

Leggi anche questo