Violenza domestica, gay condannata. Associazioni Lgbt: «segno di parità»

A Torino una donna è stata condannata per maltrattamenti famigliari sulla compagna. La sentenza del giudice monocratico è stata accolta con favore dalle associazioni Lgbt. «Anche se è una vicenda negativa – ha infatti commentato Alessandro Battaglia, coordinatore del Torino Pride -, siamo ben contenti che si parli di famiglie come questa che faticano a convivere proprio come quelle tradizionali. È un segno che si va verso una stabilizzazione della coppia omosessuale, un dato assolutamente recente cui prima nemmeno si accennava».

Le due donne convivono da qualche anno, ma ultimamente i problemi economici avevano incrinato il rapporto. Una sola delle due infatti lavora, mentre l’altra abusa di alcol. Le gelosie e i bisticci tipici di qualsiasi coppia si sono trasformati in botte, violenze che si sarebbero ripetute più volte, e ora la donna è stata sottoposta al divieto di avvicinamento.

(Fonte: Libero)

(ph: Anetlanda – Shutterstock)

Tags:

Leggi anche questo