«Battute a immigrato di colore: ma quale razzismo, siamo amici»

«Io quell’uomo, regolarmente in Italia e originario della Tanzania, lo conosco da anni e quando ci incrociamo ci fermiamo a parlare e a scambiare battute: è una persona a modo, a dispetto delle sue difficoltà, chi non ne ha, e anche culturalmente preparata». Daniele Polato, assessore alla Sicurezza di Verona dice la sua sul video circolato ieri in rete in cui prende in giro un uomo africano in Piazza Bra: «hai lavorato in nero? Sei nero! Cosa volevi, lavorare in bianco?», diceva Polato nel filmato, diffuso su Whatsapp prima di approdare sulla stampa online.

«Ci vuole poi molto a capire che si tratta di due persone in confidenza, tra le quali ci si può permettere di scherzare senza pensare al “politicamente corretto”?», domanda Polato, intervistato da Paolo Mozzo su L’Arena a pagina 15. «Basta dare un’occhiata al mio profilo Facebook: c’è una foto sulla stessa panchina, scattata nella medesima occasione, che ci ritrae insieme».

(Ph. Daniele Polato / Facebook)

Tags: , ,

Leggi anche questo