«Carinzia “a caccia” di imprese del Nordest: governo inefficace»

14:35 – La Carinzia starebbe facendo pressioni per convincere le imprese del Nordest a trasferirsi in aree industriali austriache. A lanciare l’allarme è il deputato di Forza Italia Raffaele Baratto, in vista del convegno promosso a Treviso dall’ente di promozione dell’Austria. «In questi ultimi anni – sostiene Baratto – abbiamo avuto modo di sperimentare il trasferimento di decine di realtà industriali attirate da incentivi e vantaggi evidenti se confrontati con le condizioni impossibili a cui il nostro paese costringe chi fa impresa», con riferimento a contribuzioni a fondo perduto e quote di defiscalizzazione a favore dei nuovi arrivati.

Per il parlamentare, l’ipotesi dell’esecutivo Lega-M5S di «punire le imprese che delocalizzino», non avrebbe alcun effetto, ma rifletterebbe, «il dilettantismo di chi al Governo pensa che l’impresa sia sempre e comunque un soggetto da guardare con sospetto, da punire e spremere ad ogni occasione che si presenti». Baratto propone pertanto una serie di contromisure legislative volte a contrastare «il dumping fiscale» promosso da vari paesi europei e misure di attenuazione delle imposte sulle imprese italiane per un valore complessivo di 10 miliardi di euro. (Fonte: Ansa)

(Ph. Shutterstock)