Manovra, banche tedesche: «mercati devono castigare l’Italia»

Dopo Austria e Paesi Bassi anche la Germania tuona contro la manovra dell’Italia. Dopo la lettera del governo in cui le misure e le previsioni di deficit e pil venivano confermate, sui giornali tedeschi importanti esponenti di due tra le banche principali tedesche, Commerzbank e Deutsche Bank, invitano il presidente della Bce Mario Draghi e la Commissione europea a «lasciare che i mercati castighino i populisti». Secondo Jörg Krämer della Commerzbank lo spread salirà e costringerà l’Italia a chiedere aiuto, che però sarà vincolato a una serie di riforme che dovranno essere realizzare da un governo «moderato» nominato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in una sorta di rivisitazione della situazione del 2011 con il governo Monti. David Folkerts-Landau propone invece che l’Europa finanzi una parte del debito pubblico italiano solo quando il Paese inizierà a crescere.

(Fonte: Hufingtonpost)

(ph: R. Classen – Shutterstock)

Tags: ,

Leggi anche questo