Entro 2 anni gli americani mangeranno bistecche fatte in laboratorio

Negli Stati Uniti è stato dato il via libera alla vendita della carne sintetica, ottenuta da colture cellulari. Lo rendono noto il dipartimento per l’agricoltura statunitense (Usda) e l’Fda (Food & drug administration). Il primo hamburger fatto il laboratorio risale al 2013: ci sono voluti due anni di lavoro per produrlo e raggiunse un costo di 325 mila dollari. Da quell’esperimento molte aziende si sono lanciate nell’impresa migliorando notevolmente tempo e costi di produzione tanto che, secondo alcune previsioni, la carne sintetica arriverà nei piatti dei consumatori entro il 2020.

Fonte: Messaggero

Tags:

Leggi anche questo