Immigrati, dopo 3 anni aumentano in Veneto

08:00 – Il rapporto della fondazione Leone Moressa di Mestre (Venezia) sull’economia dell’immigrazione per il 2018 evidenzia come, per la prima volta dopo 3 anni di calo, siano aumentati gli arrivi di migranti in Veneto. 25 mila sono arrivati dall’estero e 28 mila trasferiti da altre regioni d’Italia. Diminuiscono invece gli immigrati che acquisiscono la cittadinanza italiana (20 mila) e anche le partenze per l’estero. Tra i nuovi arrivi solo un decimo è per motivi di lavoro (2000 permessi), mentre  quasi la metà è per ricongiungimento familiare (9000) e un terzo per motivi umanitari (richiedenti asilo e rifugiati). La maggior parte degli stranieri presenti in Veneto viene dalla Romania, seguita da Marocco, Cina e Moldova. Le tre province con più stranieri sono Verona, Padova e Treviso. L’11% di loro ha un lavoro. «I dati evidenziano la dinamicità del Veneto e il suo potenziale di integrazione – ha dichiarato il presidente della Fondazione Moressa Michele Furlan – confermato anche dalla presenza di lavoratori immigrati regolari e dal loro contributo economico». (Fonte: Ansa)

(Ph. Shutterstock)