Padroni poveri, cure per animali da compagnia pagate da regione Veneto

17:24 – «Entro l’estate prossima il Veneto avrà una legge per garantire le necessarie cure veterinarie agli animali da compagnia delle persone, anziani in primis, in situazioni di difficoltà economica». Lo ha annunciato Luca Zaia presentando il “Progetto prima visita e vaccinazione degli animali d’affezione di persone e anziani indigenti” riferito al Distretto Pieve di Soligo dell’Ulss 2.

«Il progetto, nato per il Distretto Pieve di Soligo da un’intuizione del dottor Ernesto Schievenin – ha precisato il presidente della Regione Veneto – sarà esteso nel 2019 a tutto il Veneto. Garantire le cure veterinarie significa infatti assicurare un’adeguata pet therapy agli anziani cui questi animali fanno compagnia. Il Veneto è una Regione “pet friendly”. Gli animali da compagnia possono entrare in tutti i nostri ospedali e abbiamo una legge che permette la sepoltura dei piccoli animali nel giardino di casa».

L’iniziativa avrà validità triennale e permetterà anche alle persone che si trovano in difficoltà economiche di curare adeguatamente i proprio animali da affezione. Prevede, in particolare, che a coloro per cui sia stato preventivamente accertato lo stato d’indigenza, possano essere erogate varie prestazioni veterinarie tra cui la micro-chippatura del cane, interventi di sterilizzazione e altri interventi chirurgici ritenuti indispensabili. Visite e interventi saranno effettuati presso l’ospedale veterinario “Città di Conegliano”. (Fonte: Ansa – 14:53)

Tags: ,

Leggi anche questo