Viaggi focosi: sesso sul bus davanti a passeggeri, denunciati 17enne e 28enne

Si sono lasciati andare alla passione incuranti del luogo e di chi stava intorno a loro. Un 17enne romano e una 28enne sarda sono stati denunciati per atti osceni in luogo pubblico dopo che sono stati beccati a fare sesso su un bus dell’Atac a Roma. Il fatto è accaduto alle 6:30 di ieri. I due giovani, saliti sul mezzo di trasporto pubblico dopo una nottata passata per locali, hanno cominciato a scambiarsi effusioni diventate via via sempre più esplicite fino a sfociare in un vero e proprio rapporto sessuale, incuranti dei passeggeri che viaggiavano con loro.

A quel punto l’autista del bus ha deciso di chiamare i carabinieri che, una volta arrivati, hanno messo fine al momento focoso dei due amanti, li hanno invitati a ricomporsi e successivamente li hanno identificati e denunciati a piede libero. Ricordiamo che il reato di atti osceni in luogo pubblico prevede una multa che va dai 5.000 ai 30.000 euro. Inoltre la pena potrebbe aumentare da quattro mesi a quattro anni di carcere se venisse riconosciuta l’aggravante di compiere gli atti osceni nei pressi di luoghi frequentati da minorenni. (a.mat.)

Fonte: Fanpage

(ph: shutterstock)

Tags:

Leggi anche questo