Francia, arrestato funzionario del Senato: «spia nordcoreana»

Un funzionario del senato francese è stato arrestato perché sospettato di essere una spia della Corea del Nord. Benoît Quennedey (in foto) è finito in manette domenica notte, «per aver raccolto e consegnato informazioni a una potenza straniera», riferiscono fonti giudiziarie. La sua abitazione di Parigi e la casa natale vicino a Dijon sono state perquisite mentre il funzionario veniva interrogato dalla agenzia di sicurezza interna francese, DGSI.

Quennedey lavora per il dipartimento di architettura patrimonio e giardini del Senato ed è presidente della Franco-Korean Friendship Association (AAFC), che promuove i rapporti con il regime di Pyongyang e sostiene la riunificazione delle due coree. Per questo motivo, il funzionario si è recato spesso in Nord Corea negli ultimi anni, scrivendo diversi articoli per il sito web della AAFC. La notizia dell’arresto è stata diffusa dall’emittente televisiva TMC.

Fonte: BBC
(Ph. maxisurmoi.uniblog.fr)