Soldati sovrappeso, ministero Difesa mette a dieta l’esercito italiano

Il ministero della Difesa dichiara “guerra” all’obesità tra i militari. Se una volta i soldati in sovrappeso venivano addirittura congedati anticipatamente, oggi non sarà più elemento di discriminazione o allontanamento ma i militari verranno aiutati a risolvere i loro problemi di peso con percorsi di sostegno.

Il ministro Elisabetta Trenta scrive su Facebook: «ho ascoltato casi di chi con qualche chilo in più è stato messo alla porta, altri di chi si è trovato spinto ad intraprendere un’operazione chirurgica molto delicata per la riduzione dello stomaco. Ho preso atto di queste storture che ora stiamo cercando di correggere. Perchè, se è vero che l’obesità è un problema, a volte anche con una forte componente psicologica, come tale deve essere trattato». (a.mat.)

Fonte e Ph: Facebook Elisabetta Trenta

Tags:

Leggi anche questo