Spari vicino a casa nel Padovano: «basta, bimbi non possono uscire a giocare»

19:52 – Una famiglia residente nelle campagne di Pozzoveggiani (Padova) ha mandato una segnalazione all’associazione italiana difesa animali e ambiente (Aidaa) perchè esasperati dal fatto che i cacciatori si avvicinino sempre di più alla loro abitazione alle volte sparando a poche decine di metri dalla recinzione. «La nostra casa è circondata dai campi e i bambini escono spesso a giocare in giardino – ha spiegato all’ANSA la mamma, che chiede l’anonimato -. Viviamo qui da poco più di un anno e sentiamo gli spari tutti i weekend, soprattutto in tarda mattinata».

La famiglia non ce la fa più: «a fine agosto ho visto un cane da caccia che correva oltre la recinzione seguito da un signore con gilet, camicia verde e fucile in spalla. Non so se era lontano più o meno di cento metri, ma si vedeva bene e ho fatto rientrare i bambini in casa. Ieri invece c’è stato uno sparo che non era solo un’eco, tanto che ha fatto volare via gli uccelli dal nostro albero. Non abbiamo intenzione di cambiare le nostre abitudini e di tenere i bimbi chiusi in casa, ma vogliamo sapere se i limiti sulla caccia sono rispettati», conclude. (a.mat)

(Fonte: Ansa – 18:52)

(Ph: shutterstock)