Niente presepe in alcune scuole veneziane, scoppia la polemica

16:45 – La notizia del presepe vietato nelle scuole di Favaro Veneto, Tessera e Dese, sta facendo scoppiare la polemica tra genitori e insegnanti nel Veneziano. La dirigenza avrebbe tentato di giustificare la decisione con la mancanza di fondi ma la Lega non ci sta e ricorda lo stanziamento della Regione Veneto di 50 mila euro alle scuole proprio per realizzare i presepi di Natale.

Il deputato leghista Alex Bazzarro commenta: «Siamo davanti a un fatto preoccupante. Noi della Lega ci opporremo con fermezza. Se qualcuno ritiene di favorire i nostri bambini negando le tradizioni e la nostra cultura deve evidentemente cambiare mestiere, e se qualcuno si sente infastidito dai nostri simboli di Natale e dalle nostre tradizioni, può sempre tornare da dove è venuto. Mantenere le nostre tradizioni religiose negli istituti del territorio è un nostro preciso impegno». Infine Bazzarro afferma di voler «contribuire economicamente per la realizzazione del presepe» nella scuola di Favaro. (a.mat.)

(Fonte: Ansa – 15:14)

(ph: shutterstock)