Bestemmia davanti a scuola, papà si becca 100 euro di multa

Un quarantenne di Albisola Superiore (Savona) ha bestemmiato davanti alla scuola dei figli in un momento di nervosismo e per questo dovrà pagare una multa di 100 euro. Vicino all’uomo si trovava una pattuglia della polizia che non ha potuto fare a meno di sentire l’imprecazione detta ad alta voce di fronte ai bambini che stavano entrando in classe. L’accusa è blasfemia e prevede una sanzione amministrativa per «invettive o parole oltraggiose contro la Divinità» che può variare da un minino di 51 euro ad un massimo di 309. Il reato è stato depenalizzato nel 1999 altrimenti per l’irascibile quarantenne poteva scattare anche una denuncia penale. (a.mat.)

Fonte: Secolo XIX

(Ph: shutterstock)