#intimitaviolata, campagna record contro il “revenge porn” [VIDEO]

Quasi 70 mila firme. La campagna “#intimitaviolata“, lanciata su Change.org da Silvia Semenzin per dire basta al “revenge porn“, ha riscosso un successo superiore alle aspettative e in pochi giorni ha quasi raggiunto il traguardo prefissato di 75 mila sottoscrizioni. «ll revenge porn – spiega la giovane di Montebelluna – è la pratica, sempre più diffusa nella Rete, che consiste nella pubblicazione (o nella minaccia di pubblicazione, anche a scopo di estorsione) di foto o video intimi senza il consenso della persona interessata, spesso in risposta alla chiusura di una relazione. Un fenomeno umiliante e lesivo della dignità, che può condizionare la vita delle vittime anche nella ricerca di un impiego e nei rapporti sociali, ma non solo».

La petizione, promossa da Insieme in rete, I sentinelli di Milano e Bossy e indirizzata anche ai presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico e Maria Elisabetta Casellati per promuovere una legge in merito, è stata rilanciata anche da Laura Boldrini, che ha risposto al video-appello della Semenzin con un post: «ho ascoltato le tue parole e raccolgo il messaggio che mi rivolgi in questo video. Mi farò carico personalmente di presentare una proposta di legge contro il revenge porn perché nessuna ragazza si trovi più a dover subire quello che hai subito tu». (r.a.)

(Ph. Shutterstock)

Tags: ,