Ieg non va in Borsa, Cagnoni: «colpa di Ravanelli? Sciocchezze»

Dopo la notizia che Italian Exhibition Group (Ieg) ha annullato la quotazione sul Mercato Telematico Azionario (“MTA”) di Piazza Affari, la società nata dalla fusione delle fiere di Rimini e di Vicenza annuncia per domani una conferenza stampa dove l’amministratore delegato Ugo Ravanelli e il presidente Lorenzo Cagnoni approfondiranno la questione.

«Ribadisco che le vere e uniche ragioni del nostro ritiro dell’offerta in Borsa – anticipa Cagnoni in una nota – riguardano l’inconsistenza di un mercato, o di una parte di esso, figlio impaurito del ciclo economico del Paese. E’ una solenne sciocchezza tentare di addossare responsabilità individuali al nostro amministratore delegato, che ha lavorato invece, e lo dico con convinzione e determinazione, come meglio non si sarebbe potuto. Quando una certa politica, e mi riferisco a dichiarazioni apparse oggi su alcuni giornali, tenta di applicarsi a questioni complesse rischia di denunciare una vocazione alla banalità e all’incompetenza».  (a.mat)

Tags: ,