Bassano, stop a email e chat dopo scuola: «prof hanno diritto a disconnettersi»

Dopo le ore 18.00 e sino alle 7.30 il dirigente scolastico, la segreteria e i docenti «non sono tenuti a leggere, verificare e rispondere alle mail e messaggi vari, o rispondere a telefonate». È la decisione comunicata a famiglie e studenti dal preside del Liceo Brocchi di Bassano del Grappa, Giovanni Zen.

Nel comunicato, Zen spiega: «si chiama “diritto alla disconnessione” quella pratica che riconosce il nostro compito di rispettare dei limiti alla comune disponibilità, per quegli aspetti delle nostre comunicazioni che travalicano un comune bisogno di riservatezza e di libertà del proprio tempo».

Di qui lo stop alle comunicazioni “moleste” a qualsiasi ora del giorno e della sera. Il dirigente conclude chiedendo a studenti e genitori «di non assillare con mail e messaggi vari i loro docenti, con richieste varie, lasciando che il cuore della comunicazione sia e resti il contatto diretto nella vita di classe».

(Ph. Shutterstock)

Tags: ,

Leggi anche questo