Cacciari: «Renzi? Un ducetto che le ha sbagliate tutte»

Massimo Cacciari, ospite del programma “I Lunatici” di Radio 2 parla dell’attuale situazione politica e dei principali leader. «La Lega è ben organizzata al Nord e Salvini è una persona strutturata. Niente a che vedere con il Movimento 5 Stelle: andando avanti così i miei amici pentastellati verranno divorati da Salvini». Secondo il filosofo il leader del Carroccio è «l’avversario ideale per il Pd, perfetto per chiamare a raccolta tutti quelli che alla destra vogliono opporsi».

Poi Cacciari parla di Matteo Renzi definendolo «un ducetto che vuole comandare su tutto ma che le ha sbagliate tutte, pace all’anima sua. Il ritiro di Minniti è una conseguenza inevitabile della sua decisione di muoversi in modo autonomo rispetto al Pd solo che avrebbe dovuto farlo cinque anni fa. Il movimento di Renzi è destinato a nascere a tempo scaduto».

Il filosofo fa una riflessione anche sul clima che si respira in Italia. «Non siamo ancora nel Texas del Ku Klux Klan, ma il clima è molto teso e una certa politica non fa che favorirlo. La situazione, però, non è all’ultima spiaggia. Ci sono comunque tratti di inciviltà evidenti». Infine dice la sua sullo scontro Oliviero Toscani – Giorgia Meloni: «diciamola volgarmente, Oliviero è una persona intelligente ma spesso e volentieri piscia fuori dal vaso. Un certo linguaggio va evitato, certamente». (a.mat.)

(ph: flickr Chiara Marra)

Tags:

Leggi anche questo