Chiude Messaggero di S. Antonio, frati licenziano tutti i giornalisti

Il Messaggero di sant’Antonio chiude e licenzia tutti i giornalisti. Lo hanno comunicato ieri i frati della Basilica di sant’Antonio di Padova alle rappresentanze sindacali. I giornalisti, in un comunicato si dicono «increduli e feriti per l’inaudita violenza subita, un attacco alla nostra dignità umana e professionale che ci lascia stupefatti, per modalità e contenuti». La redazione condanna con fermezza la presa di posizione unilaterale, alla vigilia del Natale e del restyling grafico del giornale il cui lancio era previsto nel gennaio 2019 per il 120° anno di pubblicazione della rivista.

Per la Rsu del Messaggero di Sant’Antonio, la chiusura della rivista «non solo lascia sbalorditi e indignati, ma fa emergere la scarsa empatia e la non partecipazione umana di una direzione che non ha mai messo in campo nessun tipo di strategia per contrastare efficacemente la crisi del settore editoriale. L’unica “strategia” è sempre stata indirizzata verso la riduzione dei costi, messa in atto senza tener conto del valore rappresentato dai lavoratori». Dura condanna da parte della Federazione nazionale della Stampa italiana e il Sindacato giornalisti Veneto, che «giudicano inaccettabile, prima ancora della comunicazione in sé, la condotta» della direzione dei frati.

«I frati della basilica di sant’Antonio si sono dimostrati fra i peggiori padroni editoriali con cui il sindacato si sia mai interfacciato. Nessun margine di trattativa, nessuna possibilità di confronto. Nulla», commenta la segretaria regionale del Sgv, Monica Andolfatto. Il passivo in bilancio, peraltro sempre comunicato a voce e senza la possibilità di poter procedere con un’analisi approfondita dei costi e dei ricavi non giustifica una tale violenza e una tale mancanza di rispetto non tanto per le regole negoziali, bensì per la considerazione umana e professionale di lavoratori che con impegno e passione hanno sempre garantito un prodotto di qualità che rappresenta il cuore del sistema francescano conventuale». (r.a.)

Tags: , , ,

Leggi anche questo