Di cognome fa Trump, bambino vive con l’incubo dei bulli

«Idiota», «stupido», sono solo alcuni degli epiteti offensivi rivolti dai compagni di scuola del piccolo Joshua. Il motivo? Di cognome fa Trump Berto. Fin dall’inizio della campagna elettorale del tycoon, il giovane studente del Delaware è finito nel mirino dei bulli della sua scuola elementare. Le vessazioni sono continuate con l’elezione a presidente di Trump, al punto che la dirigenza scolastica ha accordato al padre di Joshua, Bobby Berto, di educarlo a casa. Tuttavia, anche dopo un anno, i bulli hanno continuato ad aggredirlo e ridicolizzarlo per il suo cognome materno.

Le cose non sono migliorate nemmeno con il passaggio alle scuole medie. «Ha detto di odiare se stesso e odia il suo cognome. Si sente sempre triste e non vuole più vivere in questo modo. Come genitore è spaventoso», ha raccontato la madre, Megan Trump, all’emittente tv WPVI. Preoccupati per le condizioni psicologiche del figlio 11enne, i genitori di Joshua si sono così rivolti al preside dell’istituto, che ha accettato di cambiare il nome sui registri scolastici. Inoltre, i bulli sono stati identificati e sottoposti ad azioni disciplinari. (r.a.)

Fonte: New York Post
(Ph. Shutterstock)

Tags:

Leggi anche questo