Verona, “Sì Tav” in piazza: «sindacati e imprese insieme per il lavoro»

14:44 – È nato anche in Veneto il “Comitato Sì Tav” che è sceso in piazza questa mattina a Verona con l’adesione di circa 20 sigle rappresentanti le imprese, ma anche i sindacati. «Rappresentano un vero record – ha spiegato l’organizzatore Germano Zanini, che è anche portavoce del Comitato – è infatti la prima volta che associazioni delle imprese e sindacati alzano la voce insieme per chiedere al governo infrastrutture e creare le condizioni per creare occupazione e valore». Presenti anche molti politici dei partiti di opposizione, ma anche della Lega. «Il Veneto – ha aggiunto Mino Giachino, ex sottosegretario ai trasporti che ha organizzato la manifestazione di Torino con 30 mila persone – è caratterizzato da un tessuto particolarmente fitto di piccole e medie imprese che hanno necessità di collegamenti efficienti per poter crescere. Dal punto di vista delle infrastrutture la regione ha molte grandi opere in corso (Pedemontana, Linea AV Milano-Verona e Verona-Venezia, Alta Capacità Verona-Brennero) ma con elevato rischio di rallentamento o riduzione dei lavori. E’ indispensabile intervenire subito per migliorare i collegamenti sia interni sia verso l’Europa». «Il contratto di governo – ha sottolineato ancora Zanini – prevede che l’Italia diventi la “Piattaforma logistica del Mediterraneo“. Per raggiungere questo obiettivo è indispensabile saper intercettare e organizzare i flussi di merci e persone destinati o di passaggio in Italia, per aggiungere lavorazioni e creare occupazione. Oggi – ha concluso – la nostra regione vanta un export del valore di 25 miliardi di euro e rappresenta il terzo pilastro del prodotto interno lordo nazionale». (t.d.b.)

(Fonte: Ansa 13:09)

(ph: Facebook – Germano Zanini)