Orrore in famiglia, moglie segregata e “affittata” ai fratelli: condannato

Condannato a 25 anni di carcere per aver segregato in cantina per due anni la moglie. Non solo, l’uomo, Mariusz Sz., “affittava” la compagna ai suoi fratelli e a un amico per violentarla, al prezzo di 5 euro. La sconvolgente storia arriva da Parszczyce, nel Voivodato di Pomerania, in Polonia. L’uomo ha abusato della moglie tra il 2006 e il 2010, picchiandola e lasciandola senza cibo.

I due fratelli di Mariusz, Andrzej e Marian, e il loro amico Tadeusz B. sono ora accusati di aver violentato la donna mentre era detenuta. Se condannati, dovranno scontare una pena da 3 a 15 anni di prigione. Tutti e tre si sono dichiarati non colpevoli. L’incubo della donna è finito dopo anni di vessazioni, quando è riuscita a fuggire dalla cantina e a contattare la madre.

Fonte: Daily Mail
(Ph. Shutterstock)

Tags:

Leggi anche questo