Basta discarica: gli alberi di Natale possono salvare l’ambiente

Finite le feste, la maggior parte degli alberi di Natale vengono buttati in discarica. Uno studio realizzato condotto dall’università di Sheffield, nel Regno Unito, suggerisce una via alternativa per pensionare gli abeti natalizi e insieme aiutare l’ambiente: trasformarli in vernici e dolcificanti per alimenti. Gli alberi di Natale, spiegano gli autori, hanno centinaia di migliaia di aghi che impiegano molto tempo a decomporsi rispetto alle altre foglie e che quando marciscono emettono grandi quantità di gas serra. Una ricercatrice del Dipartimento di ingegneria chimica e biologica dell’ateneo britannico ha scoperto che dalle sostanze chimiche ricavate dalla lavorazione degli aghi è possibile ottenere prodotti utili, riducendo le emissioni. Ad esempio, alcune delle sostanze sono un ingrediente attivo nel profumo.

Il componente principale degli aghi di pini e abeti (fino all’85%) è un polimero complesso noto come lignocellulosa. Con l’aiuto di calore e solventi come il glicerolo, economico ed ecologico, la struttura chimica degli aghi viene scomposta in un prodotto liquido (bio-olio) e un sottoprodotto solido. Il bio-olio contiene glucosio, acido acetico e fenolo: sostanze utilizzate, ad esempio, nella produzione di dolcificanti per alimenti o di vernici e adesivi. Se gli aghi venissero raccolti dopo le feste e trattati così, concludono gli autori, le sostanze chimiche ricavate potrebbero sostituire quelle meno sostenibili utilizzate nell’industria. Il gruppo, spiega uno dei ricercatori, «sta studiando come ottenere prodotti di valore da una varietà di rifiuti organici, dalle risorse forestali ai cereali usati dall’industria della birra».

(Ph. Shutterstock)

Tags: ,

Leggi anche questo