Battisti a Ciampino, altri 50 ex terroristi “rossi” ancora latitanti

L’ex terrorista “rosso” Cesare Battisti, catturato ieri in Bolivia, è sbarcato oggi in Italia, a Ciampino, e si apriranno per lui le porte del carcere di Oristano. Ma l’ex membro dei “Proletari armati per il comunismo” non è l’unico ad essersi sottratto alla giustizia italiana trovando asilo in altri Paesi. Infatti in base ai dati del “Centro ricerca sicurezza e terrorismo sono circa 50, contando solo l’estrema sinistra, gli  ex terroristi italiani ancora latitanti.
Si tratta in alcuni casi di esponenti delle Brigate Rosse e di Prima Linea, Ncc, Potere Operaio, Lotta Continua, Autonomia Operaia. Più della metà, circa 30, sono in Francia grazie alla legge Mitterand, gli altri sono divisi tra l’America centrale e del Sud (Nicaragua, Brasile, Argentina, Cuba) e l’Africa (Libia, Angola, Algeria). Tra di loro spiccano Simonetta Giorgieri e Carla Vendetti, condannate all’ergastolo nel processo per il rapimento e assassinio di Aldo Moro e coinvolte anche negli omicidi dei professori Massimo D’Antona e Marco Biagi. È latitante in Nicaragua infine Alessio Casimirri, condannato in Italia 6 ergastoli sempre per il sequestro Moro. A tal proposito è intervenuto il ministro dell’Interno Matteo Salvini: «lavoriamo ora su altre decine di terroristi e su alcuni abbiamo elementi positivi». (t.d.b.)

(Fonte: Adnkronos)

Tags:

Leggi anche questo