Ammanettato mani e piedi, muore durante l’arresto

A Empoli un immigrato tunisino di 32 anni è morto d’infarto dopo essere andato in escandescenza in un Money transfer dove voleva cambiare banconote false. I carabinieri per immobilizzarlo lo hanno ammanettato a mani e piedi, poi si è sentito male ed è spirato. Ora si sollevano polemiche per i metodi usati dalle forze dell’ordine. La procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. «Io sto con le forze dell’ordine» ha commentato il ministro dell’Interno Matteo Salvini. (t.d.b.)

(Fonte: Ilgiornale)

Tags: