Venezuela, lettera di Guaidò a Salvini e Di Maio: «incontriamoci»

Juan Guaidò, autoproclamato presidente ad interim del Venezuela, ha chiesto un incontro con i vicepremier italiani Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Lo fa attraverso due lettere dove esprime «i più profondi sentimenti di riconoscenza per la costante vicinanza dimostrata» rinnovando la «massima e proficua collaborazione» tra i due Paesi. «Avendo a mente gli indissolubili legami che uniscono il Venezuela e la Repubblica Italiana, scrive ancora Guaidò – credo sia importante e utile inviare in Italia una delegazione ufficiale, guidata dal presidente della commissione Esteri dell’assemblea nazionale Francisco Sucre e dal nostro rappresentante europeo per gli Aiuti Umanitari Rodrigo Diamanti al fine di illustrare il piano di azione per il ripristino della democrazia in Venezuela mediante l’indizione di elezioni libere e trasparenti e risolvere l’attuale crisi umanitaria che sta colpendo tutti i venezuelani e più di 100 mila italiani che vivono in Venezuela». (a.mat.)

Fonte: Adnkronos

(ph: imagoeconomica)