Ristoro a risparmiatori, banche dovranno fornire le carte

La richiesta di accesso agli indennizzi per le vittime dei crac bancari dovranno contenere la documentazione bancaria o giudiziale «idonea a comprovare violazioni massive» del Testo unico della Finanza che hanno causato il «danno ingiusto» da risarcire. Come riporta il Sole 24 Ore di oggi, lo prevede lo schema di decreto attuativo del Fondo risparmiatori che il governo sta predisponendo di concerto con la Commissione Ue.

La bozza esclude le «controparti qualificate», i «clienti professionali», chi ha ricoperto incarichi di amministrazione, controllo e vigilanza «nelle banche o loro controllate» dal 2007 e i loro parenti fino al secondo grado. La platea si concentra su persone fisiche ed enti no profit, imprenditori individuali e micro-imprese con meno di 10 persone e un bilancio inferiore ai 2 milioni di euro.

(Ph. Imagoeconomica)