Crac banche venete, Paragone: «serve nuova Commissione d’inchiesta»

Il giornalista e senatore del Movimento 5 Stelle Gianluigi Paragone, a Vicenza assieme a Luigi Di Maio e Matteo Salvini all’assemblea dei soci truffati dalle banche venete, ha affermato la necessità di una nuova Commissione parlamentare d’inchiesta sulle banche. Penso sia necessario istruire una nuova Commissione d’inchiesta – ha detto Paragone – . Che poi sarebbe secondo me la prima vera Commissione, perché non possiamo accettare che quella cosa fatta nello scampolo di legislatura scorsa possa aver dato delle risposte. C’è molto da indagare. Non bisogna assolutamente andare a un arbitrato Consob – ha aggiunto – perché una Commissione d’inchiesta non può non porre delle domande alla Consob. Quindi i decreti attuativi devono confermare il nostro impianto». Paragone ha poi puntato il dito contro certa stampa che ha definito i risparmiatori «imprudenti» e che si metterà di traverso rispetto a questo governo. Il vicepremier Di Maio ha aggiunto che la nuova Commissione banche verrà istituita la prossima settimana e il presidente sarà proprio il senatore Paragone. (t.d.b.)