Dario Argento: «ho una metà cattiva, ma mi confesso e leggo in chiesa»

Dario Argento si confessa, non solo in senso figurato. In un’intervista di Candida Morvillo pubblicata oggi sul Corriere della Sera uno dei maestri del cinema horror italiano (sicuramente il più famoso) racconta di essere un praticante cattolico. «La domenica vado a mesa, leggo dal pulpito, mi confesso – spiega -. Non tutti sanno di avere una parte cattiva, ma Dio mi  ha dato il dono di riconoscerla – aggiunge -. Il male  – conclude – è essere razzista, violentare le donne, volere cose di cui non hai diritto». (t.d.b.)