A 9 anni mette colla nell’acqua dei bulli: 25 ricoverati

Stanco delle continua prese in giro, un bambino di 9 anni di Bursa, in Turchia, ha fatto esplodere tutto il rancore che covava da anni di bullismo con un gesto estremo. Durante una lezione di educazione fisica si è assentato con una scusa ed è rientrato in classe per sciogliere della colla liquida in tutte le bottigliette d’acqua dei suoi compagni. Le ha richiuse con attenzione ed è tornato come se nulla fosse in palestra.

Ritornati in aula, i bimbi assetati dall’ora di ginnastica, hanno preso le bottiglie e bevuto. Uno dopo l’altro hanno cominciato a sentirsi male tanto da rendere necessario l’intervento di ambulanze per portarli in ospedale. Tutti tranne uno che gli insegnati hanno subito interrogato. Lui inizialmente ha negato ogni coinvolgimento ma dopo poco è crollato raccontando tutto. Ha ammesso di aver messo della colla nell’acqua per vendicarsi dei bulli che lo perseguitavano e di quelli che guardavano i soprusi senza difenderlo.

I compagni sono stati presto dichiarati fuori pericolo dal personale medico. Per quanto riguarda l’autore del grave gesto, vista l’età non avrà guai con la giustizia ma è stato costretto a cambiare scuola. Intanto in molti si chiedono come i docenti non si siano mai accorti di nulla e abbiano permesso che un bambino di soli 9 anni arrivasse all’esasperazione portandolo a compiere il folle atto. (a.mat.)

Fonte: Messaggero

(ph: shutterstock)