8 marzo, M5S contro volantino Lega: «offende dignità della donna»

«Il volantino diffuso dalla Lega di Crotone è totalmente anacronistico. Si apre con una domanda: “8 marzo: chi
offende la dignità della donna?”. La risposta è semplice: chiunque pensi di poter diffondere un volantino di questo genere». Lo affermano le senatrici del Movimento 5 Stelle della commissione Diritti umani di Palazzo Madama.

«Parlare di un’autodeterminazione della donna che “suscita un atteggiamento rancoroso e di lotta nei confronti dell’uomo” o di “ruolo naturale della donna volto alla promozione e al sostegno della vita e della famiglia” riporta a dei tempi bui che, ringraziando il cielo, sono stati ampiamente superati. Diffondere messaggi di questo genere equivale ad essere fuori dalla realtà, sotto ogni punto di vista. Se non fosse di una gravità inaudita verrebbe solo da ridere». (r.a.)

Fonte: Adnkronos
(Ph. Shutterstock)

Tags:

Leggi anche questo