Di Maio a Salvini: «italiani vogliono tranquillità, basta folclore»

Anche l’altro vicepremier e leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio ha commentato il rinvio dei bandi della Tav. «Non potevamo vincolare i soldi delle vostre tasse a un’opera che è stata messa in discussione da un’analisi costi-benefici – ha detto -. Io credo che dobbiamo andare avanti con grande senso di responsabilità e credo anche che questo paese abbia bisogno di un po’ di tranquillità. Non possiamo pensare che ci sia sempre la narrazione delle crisi di governo. “Andiamo fino in fondo”,”vediamo chi ha la testa più dura“. Questo è folclore, non è quello che ci chiedono gli italiani. Io ce la metterò tutta per portare avanti il governo e il contratto di governo e per dare tranquillità agli italiani e non creare sempre tensione. Questo è l’atteggiamento  – ha concluso – che il Movimento 5 Stelle dovrà avere sempre di più». (t.d.b.)

Tags: